Blu Oltremare. Un pigmento, molte qualita’

Blu oltremare naturale di bassa qualita’ non e’ trasparente come quello di qualita’ migliore.
Microscopio, 10x. Pigmento Kremer (10580) , cenere oltremare. Questo e’ il residuo del processo di separazione del blu oltremare descritto da Cennini. Si vedono oltre alla calcite la pirite.
Microscopio, 10x. La varieta’ cristallina della Kremer mostra grani colorati intensamente.
La qualita’ migliore di blu oltremare risulta piu’ trasparente nell’infrarosso.
Microscopio, 20X. Il minerale blu lazurite appare scuro in luce polarizzata mentre la calcite appare chiara.
Con un microscopio USB e’ possibile vedere la diversa dimensione dei granuli di blu oltremare nelle diverse qualita’.
In luce polarizzata e’ facile vedere la diversa concentrazione di impurita’, principalmente calcite.

Bibliografia sul blu oltremare

[1] A. Roy (editor) “Artist’s Pigments Vol.2: A Handbook of Their History and Characteristics”   National Gallery of Art, Washington, pp 37-65.

[2] R. J. Gettens, G. L. Stout   “Painting Materials. A short Encyclopedia” Dover Publication, pp.163-167, 1966.

[3] R. D Harley “Artists’ pigments, c. 1600-1835” Butterworths, pp 43-46, 1970.

[4] M. Doerner “The materials of the artists and their use in paintings with notes on the techniques of the old masters” pp 78-80, 1949.

[5]  C. Hoeniger “The identification of  blue pigments in early Sienese paintings by color infrared photography” JAIC 1991, Volume 30, Number 2, Article 1 (pp. 115 to 124).

[6] D. Bomford, J. Brough, A. Roy “Three Panels from Perugino’s Certosa di Pavia Altarpiece” National Gallery Bulletin, volume 4 1980.